Trusting Records in the Cloud

In un volume a cura di Luciana Duranti e Corinne Rogers, i principali risultati del progetto InterPARES Trust

Per Facet Publishing è stato pubblicato il volume “Trusting Records in the Cloud. The creation, management, and preservation of trustworthy digital content”, a cura di Luciana Duranti e Corinne Rogers. Di seguito la presentazione dell’editore:

Questo volume presenta ricerche aggiornate e offre linee guida operative ai professionisti della gestione documentale chiamati a fronteggiare le nuove sfide che investono il loro settore, tra cui la privacy, l’accessibilità, la portabilità, i metadati e le questioni legate alla proprietà dei dati.

Trusting Records in the Cloud presenta i risultati chiave del progetto InterPARES Trust, con il quale si è cercato di approfondire le questioni riguardanti l’affidabilità e l’autorevolezza dei dati gestiti negli ambienti cloud. Dal progetto sono scaturiti framework metodologici e teorici funzionali allo sviluppo di policies, procedure, regolamenti, standard e norme a livello locale, nazionale e internazionale, al fine di favorire meccanismi di fiducia pubblica basati sull’evidenza di una buona amministrazione, una robusta economica digitale e una persistente memoria digitale.

La trattazione include:

  • I rischi e i rimedi che le autorità pubbliche devono prevedere nella definizione di contratti con i social media e altri fornitori di servizi.
  • L’implementazione di programmi di conservazione e diffusione dei dati nel cloud.
  • La comprensione del ruolo dei metadati nei servizi cloud per le catene di custodia.
  • La ridefinizione dei concetti di valutazione, disposizione e descrizione.
  • Nuove pratiche in materia di conservazione che includano un modello concepito come una serie di servizi implementabili da una singola repository digitale affidabile, o da svariati soggetti della conservazione.
  • La governance dell’informazione, il risk management e le pratiche e tecnologie di autenticazione.

Questo volume vuole essere una lettura fondamentale per i record manager, gli archivisti, i professionisti dei dati e le organizzazioni che già utilizzano il cloud, o hanno intenzione di farlo, per creare, gestire e conservare i propri dati. È una lettura al tempo stesso utile per chi si sta formando nel campo della gestione documentale e della teoria archivistica, gli educatori in questi ambiti, i professionisti in ambito accademico, istituzionale e privato, e più in generale chiunque sia interessato alle questioni legate alla tutela della privacy e dei diritti di proprietà dei dati personali negli ambienti cloud.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/07/10 09:10:00 GMT+2 ultima modifica 2019-07-04T11:51:46+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina