Smart contract e blockchain, un inquadramento di diritto contrattuale

Giusella Finocchiaro e Chantal Bomprezzi pubblicano un saggio che fornisce un’analisi legale della formazione di accordi legalmente vincolanti attraverso gli smart contract basati su blockchain: “A legal analysis of the use of blockchain technology for the formation of smart legal contracts”.

Il saggio “A legal analysis of the use of blockchain technology for the formation of smart legal contracts”, a firma di Giusella Finocchiaro e Chantal Bomprezzi, fornisce un’analisi legale della formazione di accordi legalmente vincolanti attraverso gli smart contract basati su blockchain. 

Lo studio mira a mettere in correlazione i requisiti del contratto “tradizionale” con questo nuovo tipo di contratti, allo scopo di verificare come interpretare le disposizioni in materia di formazione dei contratti per far rientrare gli smart contract basati su blockchain nel diritto contrattuale.

Il saggio è stato pubblicato online su MediaLaws, rivista di diritto dei media ad accesso libero le cui pubblicazioni sono attinenti al diritto dell’informazione italiano, comparato ed europeo.

Leggi il saggio sul sito di MediaLaws

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/24 11:16:37 GMT+2 ultima modifica 2020-06-24T11:16:37+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina