Semplificare le pratiche digitali con SpID

L'interazione tra utente e fornitori di servizi in rete sia pubblici che privati si sta sempre più semplifica anche grazie a SpID che, insieme alla firma elettronica avanzata (Cie o Cns) migliorano anche la protezione dei dati personali.

All’insegna della semplificazione dei servizi pubblici digitali si sta sempre più diffondendo l'utilizzo della firma elettronica digitale con la quale si possono sottoscrivere le istanze e dichiarazioni presentate alle pubbliche amministrazioni per via telematica come stabilito nell’articolo 65 del Codice dell’amministrazione digitale.

La norma stabilisce che le istanze e dichiarazioni sono valide “quando l’istante o il dichiarante è identificato attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SpID)”.

In questo articolo di Agenda Digitale, Giovanni Manca, sottolinea anche come le tecnologie efficaci sul piano probatorio e più semplici sul piano operativo non sono prese in considerazione anche se il loro utilizzo sarebbe di grande aiuto nella semplificazione del procedimento amministrativo. Per questo è importante stabilire regole di efficacia e efficienza.

Tra gli argomenti trattati:

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/06 17:13:28 GMT+2 ultima modifica 2020-05-06T17:13:28+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina