On line gli archivi della Galleria Nazionale di Arte Moderna

40.000 immagini e 140.000 schede di catalogazione: la più grande collezione italiana di arte contemporanea è stata migrata sulla piattaforma open source xDams ed è ora accessibile sul sito della Galleria

La piattaforma di gestione documentale xDams è stata sviluppata dalla società Regesta.exe a partire dal 2002, nell’ambito del progetto europeo “Digital Archives and Memory Storage” (DAMS), per permettere il trattamento, la gestione e la fruizione integrata di archivi storici digitali e multimediali sul web. Da anni la soluzione è utilizzata da istituzioni pubbliche e private e dal 2012 è stata rilasciata in versione open source.

Utilizzando xDams, la Soprintendenza della Galleria Nazionale di Arte Moderna (GNAM) ha creato i presupposti per rendere accessibile on line il database relativo a tutti i fondi archivistici custoditi presso la propria struttura, per un totale di 40.000 immagini e 140.000 schede di catalogazione.

“L’iniziativa di procedere alla pubblicazione online – si legge sul sito di Regesta – è stata avviata e conclusa direttamente dallo staff tecnico della Soprintendenza della Galleria (…) dopo quello dell’ANCI rappresenta il secondo caso di successo di riutilizzo della piattaforma xDams per la realizzazione di una piattaforma di pubblicazione dei propri archivi.
Rispetto alla precedente esperienza, la GNAM ha avviato un lavoro di configurazione e riadattamento grafico della piattaforma applicativa xDams, attualmente installata presso infrastruttura del Ministero, i cui risultati sono stati davvero sorprendenti sia perché non c’è stata necessità di avvalersi del supporto tecnico di regesta, sia per i tempi contenuti per l’implementazione della soluzione online”.

Leggi l’articolo integrale sul sito di Regesta

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/07/07 18:35:32 GMT+2 ultima modifica 2014-07-07T20:35:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina