La tecnologia per la conservazione dei patrimoni artigianali: il progetto Mingei

Il progetto considera sia i beni materiali, come manufatti, materiali e strumenti impiegati, sia quelli immateriali , tra i quali rientrano abilità, saperi, tradizioni e culture nel tentativo di riuscire a tramandare entrambe queste dimensioni.

Il progetto Mingei, finanziato con fondi europei, è promosso per esplorare le potenzialità derivanti dall’uso delle tecnologie per conservare e rendere accessibili i beni materiali e immateriali dell’artigianato, da intendersi come veri e propri patrimoni culturali,in molti casi a rischio di estinzione.

Tra i beni materiali, precisano i promotori del progetto, figurano i manufatti, i materiali e gli strumenti artigianali impiegati per la loro realizzazione. Tra quelli immateriali rientrano le abilità, i saperi e le tradizioni e culture identitarie delle varie comunità.

Mingei punterà, tra le altre cose, sulle risorse digitali, la semantica, la letteratura esistente e le tecnologie di digitalizzazione e rappresentazione più consolidate per provare a tramandare entrambe queste dimensioni, dedicando particolare attenzione alla trasmissione dei saperi dai maestri agli apprendisti

A tale scopo si farà ricorso anche alla realizzazione di presentazioni esperienziali che facciano ricorso allo storytelling e applicazioni online.

Scopri di più sul progetto sul sito della Commissione Europea.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/10/15 10:15:00 GMT+1 ultima modifica 2020-10-15T12:19:03+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina