La Fondazione Cini pubblica l’archivio digitale delle xilografie italiane del Rinascimento

La Fondazione Cini – Istituto di Storia dell’Arte ha pubblicato online un archivio digitale contenente 1.215 esemplari di xilografie realizzate in Italia  tra l’invenzione della stampa e il 1550.

La Fondazione Cini – Istituto di Storia dell’Arte ha pubblicato online un archivio digitale contenente 1.215 esemplari di xilografie realizzate in Italia  tra l’invenzione della stampa e il 1550. Le opere – matrici e fogli sciolti –  sono conservate nei maggiori gabinetti di stampe di musei, biblioteche, archivi, collezioni pubbliche e private italiane e straniere, nonché da mercanti d’arte e case d’asta. 

I curatori del progetto precisano che la banca dati descrive anche “i materiali ancora conservati nei luoghi d’origine, ad esempio nelle chiese, e quelli ancora incollati come decorazioni di arredi sacri e profani”.

Vai alla pagina dell'Atlante delle Xilografie italiane del Rinascimento sul sito della fondazione Cini.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/09 09:45:00 GMT+2 ultima modifica 2020-07-09T00:26:11+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina