La Carta d’identità Elettronica (CIE) diventa strumento per l’accesso ai servizi pubblici digitali

L'istituto Poligrafico e Zecca dello Stato ha emesso un Comunicato stampa nel quale comunica l'ufficializzazione della validità della Carta d'Identità Elettronica come strumento per l'accesso ai servizi pubblici digitali.

Dal 6 aprile tutti i cittadini italiani in possesso della Carta d’Identità Elettronica 3.0 (CIE) potranno accedere direttamente da casa ai servizi digitali della pubblica amministrazione, tra cui quelli previdenziali dell’INPS (servizi per i lavoratori), o sanitari ed anagrafici di Regioni e Comuni che già permettono l’accesso con la CIE, per citare solo alcuni.

In questo momento di emergenza nazionale legata al Covid-19 e alla necessità per tutti di rimanere a casa per evitare la diffusione del contagio, il Ministero dell’Interno e il Poligrafico e Zecca dello Stato si identificano come grandi facilitatori del rapporto del cittadino con la pubblica amministrazione, semplificandone le pratiche di quotidiano interesse attraverso il meccanismo dell’identità digitale.

Leggi il Comunicato stampa ufficiale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/04/09 18:03:00 GMT+2 ultima modifica 2020-04-09T18:04:15+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina