Il rapporto della Commissione europea a due anni dalla applicazione del GDPR

A poco più di due anni dalla sua piena applicazione, la Commissione europea ha pubblicato un rapporto di valutazione sul Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali (GDPR).

Una nota del Garante Privacy spiega che “Il rapporto mostra come il Gdpr abbia raggiunto la maggior parte dei suoi obiettivi, in particolare garantendo ai cittadini europei un solido insieme di diritti e creando un nuovo sistema europeo di governance”. 

“Il Gdpr - prosegue la nota - si è peraltro dimostrato flessibile nel supportare soluzioni digitali in circostanze impreviste come la crisi dovuta al Covid-19.

Il documento della Commissione evidenzia, inoltre, che l'armonizzazione delle legislazioni nazionali è aumentata grazie al Gdpr, sebbene permanga una certa frammentazione in alcuni ambiti (per esempio, in materia di bilanciamento fra libertà di espressione e protezione dati, o in materia sanitaria) che necessita di un monitoraggio costante. Anche fra le aziende si fa strada la cultura della ‘responsabilizzazione’ e l’idea che le misure a protezione dei dati personali possano costituire un vantaggio competitivo”.

Scarica il rapporto di valutazione dal sito della Commissione europea.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/02 15:15:00 GMT+1 ultima modifica 2020-07-02T16:01:39+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina