NewsParER nr. 122 - 10 aprile 2014

Identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche: approvata la proposta di regolamento europeo

Il via libera lo scorso 3 aprile nel corso di una seduta plenaria del Parlamento Europeo. Con la nuova norma si punta a realizzare l’interoperabilità giuridica e tecnica delle soluzioni di identificazione, autenticazione e firma nel territorio comunitario

 

Pubblicato il documento Firme multiple e campi di testo

Elaborato dall’Agenzia per l'Italia Digitale, chiarisce alcuni aspetti generali sui formati di firma CAdES (file con estensione p7m) e PAdES (file con estensione pdf)

 

On line la seconda versione delle specifiche tecniche del nuovo Documento Digitale Unificato

Le bozze dei documenti di riferimento sono disponibili sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Fino al 12 aprile tutti gli interessati possono inviare commenti

 

Con l'emanazione del Decreto Lavoro, addio al Durc cartaceo

Nella nuova norma si stabilisce che la regolarità contributiva andrà accertata solo ed esclusivamente in via telematica, abbandonando il documento unico finora utilizzato. Il Corriere delle Comunicazioni stima un abbattimento di quasi 6 milioni di documenti cartacei

 

Rilasciati nuovi documenti operativi sulla fattura elettronica

Su fatturapa.gov.it disponibili le nuove versioni delle Specifiche tecniche del Sistema di Interscambio e relative al Servizio SDIFTP. Sul indicepa.gov.it pubblicato un documento di specifiche operative per l’identificazione degli uffici destinatari della fattura elettronica

 

Fattura elettronica: la PEC chiave di volta per minimizzare i problemi

Su Agenda Digitale, Anna Pia Sassano illustra i contenuti della circolare emanata in vista dello switch off di giugno, e spiega come si cercherà di ovviare ai disservizi che potrebbero derivare dalla mancata individuazione dei codici ufficio delle amministrazioni destinatarie delle fatture

 

“Basta ebook, chiamiamoli codeX”

La proposta è arrivata tempo fa dai promotori del progetto “Sprint Beyond The Book”. L’idea di fondo è che occorrono nuovi concetti per favorire lo sviluppo di un’editoria digitale radicalmente diversa da quella tradizionale

 

20.000 mappe on line: il regalo di primavera della NY Public Library

Digitalizzate in alta risoluzione dagli originali cartacei, sono liberamente scaricabili e riutilizzabili. Grazie alla tecnica del warping è possibile anche metterle a confronto con le mappe on line e gli altri strumenti di georeferenziazione contemporanei

 

Biblioteca Vaticana, avanti tutta per la digitalizzazione dei manoscritti

Firmato un accordo con una società giapponese: entro 4 anni si conta di scannerizzare 3 mila documenti, cui se ne aggiungeranno altri 15mila a loro volta in via di digitalizzazione nell’ambito di altri progetti paralleli

 

Conservazione, digitalizzazione e valorizzazione dei documenti artistici e culturali

Tra maggio e giugno, l’Università degli Studi “Tor Vergata” organizza un corso di formazione in materia rivolto al personale delle pubbliche amministrazioni. L’INPS mette a disposizione 40 borse per la partecipazione gratuita e le iscrizioni sono aperte fino al 30 aprile

 

La valorizzazione delle informazioni e i percorsi di digitalizzazione nella PA

Sempre in convenzione con l’INPS, l’Università degli Studi “Tor Vergata” promuove un ulteriore corso gratuito rivolto a 40 dipendenti pubblici che si occupano di trasparenza e open data. La formazione si svolgerà nel mese di maggio ed è possibile iscriversi fino al 30 aprile

 

Il fascicolo archivistico e la trasparenza nel decreto legislativo n.33 del 2013

La Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell'Archivio di Stato di Venezia organizza un seminario in materia, condotto da Gianni Penzo Doria, in programma martedì 15 aprile

 

"Progettare gli archivi di domani. Verso nuovi fondamenti"

È a questo tema, e più in generale al futuro dell'archivistica, che sarà dedicata la 14esima edizione delle Journées des Archives in programma il 24 e 25 aprile a Louvain, in Belgio

 

Keeping Data. The Process of Data Curation

Il 19 e 20 maggio, l’Università di Vienna ospita un workshop dedicato alla conservazione dei dati digitali da parte delle istituzioni accademiche

 

ParER è anche social: seguici su Facebook, Twitter e Linkedin

Inoltra NewsParER ai tuoi contatti e invitali a iscriversi on line

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/04/10 08:00:00 GMT+2 ultima modifica 2014-04-10T14:14:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina