NewsParER nr.18 - 15 dicembre 2011

Conservazione, accreditamento, certificazioni e deleghe: cosa dice il nuovo CAD

Con un articolo pubblicato sul sito dell’Associazione Nazionale per gli Operatori e i Responsabili della Conservazione Digitale, gli avvocati Andrea Lisi e Luigi Foglia illustrano nel dettaglio i cambiamenti relativi ai processi di conservazione digitale dei documenti indicati negli articoli 44 e 44bis del Codice dell’amministrazione digitale

 

Firme digitali, “l’epopea continua”

Su Punto Informatico,  gli avvocati Andrea Lisi e Luigi Foglia commentano la concessione dell’ulteriore proroga per gli operatori in possesso di firme elettroniche chiamati a passare dal regime dell’autocertificazione a quello della certificazione da parte dell’OCSI. “L'ennesimo pasticcio nel pasticcio – dichiarano – farcito come sempre del solito pressapochismo all'italiana"

 

America, al via la roadmap per l’archiviazione digitale

Con una nota ufficiale, il Presidente degli Stati Uniti Obama ha invitato tutte le agenzie e I dipartimenti federali a stilare un piano per il miglioramento e la gestione nel tempo dei propri sistemi di conservazione dei documenti elettronici. In questa categoria vengono riconosciuti e contemplati anche le e-mail, i messaggi scambiati sui social media e i dati conservati nei servizi di cloud computing

 

Piazza Fontana, digitalizzati gli atti

In occasione del 42esimo anniversario, il Comune di Milano ha presentato un progetto che ha portato a salvare su supporto informatico, per scopi di studio e ricerca, i documenti processuali relativi alla strage compiuta alla Banca dell’Agricoltura. Un progetto analogo, annuncia Repubblica, è in corso al momento per gli atti relativi alla strage di Bologna e ad un’indagine sulla P2

 

Il sesso delle nuvole

Sul blog Terminologia etc., un articolo si interroga sul perché nella lingua italiana non si sia imposto l’utilizzo di un solo genere per l’utilizzo della parola cloud. Alla base della scelta del maschile o del femminile, secondo l’autore, possono pesare aspetti di tipo terminologico, grammaticale o legati all’interpretazione e al significato che si attribuiscono al concetto

 

Cloud computing, opportunità o rischio?

Una riflessione firmata da Andrea Beggi e pubblicata sul sito Apogeonline illustra le principali caratteristiche dei servizi web in remoto, ed elenca presupposti e potenzialità, ma anche fattori critici ed elementi da considerare con attenzione, per chi sceglie di farvi ricorso

 

Cloud computing in Sanità, pubblicata la “Carta di Castelfranco”

Il documento è stato redatto da una comunità volontaria di operatori pubblici e privati, formatasi dopo lo svolgimento di un evento promosso ad ottobre da Forum PA e dall’Azienda Ulss 8 di Asolo. Nella carta si forniscono indicazioni e raccomandazioni utili per le aziende sanitarie interessate all’adozione di servizi cloud

 

Cultura e memoria, cosa resterà di questi anni digitali?

Sul sito del collettivo di scrittori Wu Ming, in risposta ad un articolo dedicato alla produzione delle merci e dei contenuti digitali, i lettori hanno dato vita ad un articolato confronto sulle problematiche relative alla conservazione e alla salvaguardia nel lungo periodo delle conoscenze e dei saperi prodotti, distribuiti e condivisi sui supporti informatici

 

Direzione e organizzazione dell'archivio e della biblioteca

Questo il titolo del Master promosso dalla Facoltà di Conservazione dei beni culturali dell’Università di Bologna presso la sede di Ravenna. Tra le materie oggetto di studio anche l’archivistica informatica. Le lezioni si terranno da febbraio a novembre 2012. Iscrizioni aperte fino al 20 dicembre

 

Roma, seconda edizione per il Master in Interoperabilità per la PA e le Imprese

L’iniziativa è promossa dall’Università “La Sapienza”. Il Master avrà durata annuale e le lezioni cominceranno a fine gennaio 2012. Il termine per l’invio delle domande di ammissione è fissato al 22 dicembre

 

Urbino, aperte le pre-iscrizioni al Master in Editoria digitale e sistemi documentari avanzati

Il Master di primo livello è promosso dall’ateneo locale e contempla tre profili formativi: editoria digitale, archivistica e biblioteconomia. Pre-iscrizioni aperte fino al primo febbraio

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/12/15 01:00:00 GMT+2 ultima modifica 2011-12-15T18:27:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina