venerdì 20.07.2018
caricamento meteo
Sections

Riutilizzo dei dati pubblici: online la piattaforma europea PSI Monitor

I cittadini, le società e le organizzazioni che hanno inoltrato richieste formali di utilizzo dei dati agli enti pubblici possono fare riferimento al sito per rendere conto degli esiti di tali iniziative
Riutilizzo dei dati pubblici: online la piattaforma europea PSI Monitor

PSI Monitor

È online la nuova piattaforma PSI Monitor, attivata dalle istituzioni europee per tenere traccia in un unica repository di tutte le richieste di utilizzo dei dati pubblici ai sensi di quanto previsto dalla Direttiva comunitaria di riferimento, conosciuta con l’acronimo PSI. la caratteristiche e finalità del nuovo strumento vengono illustrate sul portale nazionale dei dati aperti dati.gov.it:

La Direttiva sul riutilizzo delle informazioni del settore pubblico, la cosiddetta Direttiva PSI, ha contribuito a far emergere nuove fonti per il riutilizzo di informazioni detenute dalle pubbliche amministrazioni europee e ha accelerato l'attuazione di iniziative nazionali in materia di dati aperti. Per il riutilizzo di un numero significativo di dataset inoltre, la Direttiva PSI abilita la possibilità di presentare delle richieste individuali ai vari enti pubblici degli Stati membri.

A questo proposito la disponibilità di un repository trasparente e pubblicamente accessibile come PSI Monitor può incoraggiare gli enti pubblici ad elaborare le richieste rapidamente. In quest’ottica PSI Monitor può essere visto come riferimento volto a migliorare l’effettiva attuazione delle politiche di open data sia a livello nazionale che a livello europeo, fornendo una panoramica delle preferenze, delle richieste e degli interessi dei riutilizzatori dei dati governativi.

PSI Monitor permette a tutte le persone fisiche, società o organizzazioni che hanno presentato richiesta formale di riutilizzo a un ente pubblico europeo di raccontare come sta andando. In questo modo la piattaforma genera un unico database aggiornato e visibile a chiunque con le informazioni che fin ora erano disperse e non pubblicamente conclamate. Il contributo che gli utenti possono dare attraverso PSI Monitor è estremamente rilevante al fine di rendere l'informazione del settore pubblico sempre più fruibile e al contempo avere una visione di insieme su come i Paesi membri attuano la Direttiva PSI.

La piattaforma PSI Monitor è disponibile in tutte le lingue europee all’indirizzo psimonitor.eu ed è presente sulla piattaforme social Facebook, Twitter e LinkedIn.

< Parole chiave: , >
Azioni sul documento
Pubblicato il 11/07/2018 — ultima modifica 06/07/2018
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Quanto fa tre più tre ?
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali