Provvedimento d'urgenza per Aruba Pec S.p.a. prescritto dal Garante delle privacy

Il Garante della privacy ha prescritto ad Aruba Pec S.p.a. un provvedimento d'urgenza per l’implementazione di misure di messa in sicurezza del servizio di posta elettronica certificata.

Il Garante per la protezione dei dati personali con un provvedimento d’urgenza ha prescritto ad Aruba Pec S.p.a. l’implementazione di misure per la messa in sicurezza del proprio servizio di posta elettronica certificata, per impedire lo sfruttamento delle vulnerabilità rilevate nel corso di un'ispezione.

Aruba Pec S.p.a. gestisce oltre sei milioni di caselle utilizzate da soggetti pubblici (come amministrazioni centrali e locali dello Stato), società private e singoli professionisti per questo, a seguito delle vulnerabilità rilevate durante un accertamento ispettivo in merito alla gestione del servizio pec, condotto nella seconda metà del 2019, l’Autorità ha adottato un provvedimento urgente per evitare che diverse categorie di interessati coinvolti (intestatari delle caselle pec, mittenti e destinatari dei messaggi, soggetti i cui dati sono presenti all’interno dei messaggi o degli allegati) fossero esposti a gravi rischi per i diritti e le libertà derivanti da possibili utilizzi impropri di dati personali o da furti d’identità.

Leggi il provvedimento d’urgenza sul sito del Garante della protezione dei dati personali.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina