giovedì 23.11.2017
caricamento meteo
Sections

Processo amministrativo: nuove norme in materia di limiti e modalità di redazione degli atti

Con un decreto pubblicato lo scorso 16 ottobre, il Consiglio di Stato ha integrato e modificato quanto disposto in materia con un analogo provvedimento risalente al 2016
Processo amministrativo: nuove norme in materia di limiti e modalità di redazione degli atti

foto di Michael Grimes via Flickr (CC BY-NC-SA 2.0)

Con un decreto pubblicato lo scorso 16 ottobre, il Consiglio di Stato ha apportato delle modifiche alle disposizioni del decreto n° 167 del 2016 in materia di redazione e limiti dimensionali dei ricorsi e degli altri atti difensivi presentati nel processo amministrativo. Su Altalex, un articolo a firma di Maurizio Reale illustra i contenuti del nuovo provvedimento.

Prima di evidenziare quali sono le novità introdotte dal nuovo provvedimento del Presidente del Consiglio di Stato - si legge in apertura - è bene ricordare, a grandi linee, il contenuto del decreto 167/2016 il quale impone limiti dimensionali diversi a seconda del tipo di atto da depositare e del procedimento.
Ad esempio:

  1. per l’atto introduttivo si passa dai 30.000 caratteri (15 pagine circa) se il deposito è relativo a riti speciali, ai 70.000 caratteri (35 pagine circa) se il deposito è relativo al rito appalti;
  2. nel conteggio del numero massimo dei caratteri non si computano gli spazi;
  3. gli atti sono ordinariamente redatti sull'equivalente digitale di foglio A4;
  4. devono essere utilizzati caratteri di tipo corrente e di agevole lettura (ad es. Times New Roman, Courier, Garamond) e preferibilmente di dimensioni di 14 pt, con un'interlinea di 1,5 e margini orizzontali e verticali di cm. 2,5 (in alto, in basso, a sinistra e a destra della pagina);
  5. non sono consentite note a piè di pagina.

Le novità del nuovo provvedimento, riguardano gli articoli 3 comma 3 e 6 comma 2 del decreto 167/2016...

Continua a leggere su Altalex

Azioni sul documento
Pubblicato il 14/11/2017 — ultima modifica 03/11/2017
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Scrivi sette in cifre.
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali