venerdì 21.07.2017
caricamento meteo
Sections

Notariato, al via il progetto per la realizzazione per i registri pubblici sussidiari digitali

Designazioni, procure e testamenti: una nuova piattaforma di archiviazione permetterà di accedere alle informazioni su alcune attività notarili per le quali non sono previste forme di pubblicità legale
Notariato, al via il progetto per la realizzazione per i registri pubblici sussidiari digitali

start - foto di Gary H (flic.kr/p/5UHqyS - CC BY-NC 2.0)

Lo scorso 16 giugno, in occasione di un convegno organizzato a Torino dal Consiglio Nazionale del Notariato e dalla Fondazione Italiana del Notariato, è stato presentato il progetto “Registri pubblici sussidiari digitali”, finalizzato alla creazione di una piattaforma informatica di archiviazione delle informazioni relative ad alcune attività notarili per le quali oggi non sono previste forme di pubblicità legale.

Da un comunicato di Notartel, la società informatica del notariato italiano si apprende che il nuovo sistema sarà istituito per “garantire la conoscibilità da parte dei cittadini e di altri soggetti qualificati di informazioni e documenti oggi difficilmente reperibili, (...) permettendo la creazione di registri delle designazioni degli amministratori di sostegno, delle procure e dei testamenti olografi depositati fiduciariamente”.

“In una eventuale seconda fase - prosegue la nota - questi registri potrebbero essere estesi ad altre informazioni - qualora non disciplinate dal legislatore - come i contenuti dei patti di convivenza e delle disposizioni di fine vita, il tutto in chiave sussidiaria rispetto ai Pubblici Registri Nazionali.

La procedura di alimentazione, gestione e tenuta di tali registri non sarebbe altro che un’estensione dell’attività che i notai, come pubblici ufficiali delegati dallo Stato, compiono già quotidianamente. La maggior parte degli atti notarili, infatti, sono destinati ed essere inseriti nei Registri Pubblici: immobiliari, societari, dello stato Civile che permettono di garantire affidabilità e sicurezza delle transazioni economiche avendo un impatto fondamentale non solo sui soggetti direttamente coinvolti, ma più in generale sui terzi (banche, creditori) e sulla intera collettività”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/07/2017 — ultima modifica 30/06/2017
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Scrivi sette in cifre.
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali