martedì 19.06.2018
caricamento meteo
Sections

Normativa: novità in materia di tenuta dei registri IVA

Disposta una sanatoria per chi ha tenuto i registri solo su supporto informatico, senza riversarli su carta. Restano invece Inalterati gli obblighi di conservazione in materia
Normativa: novità in materia di tenuta dei registri IVA

Gazzetta Ufficiale

In sede di conversione in legge del decreto legge n° 148 del 16 ottobre 2017, il legislatore ha stabilito una sanatoria per chi ha tenuti i registri Iva solo su supporto informatico, senza riversarli su carta. La norma, scrivono Alessandro Mastormeo e Benedetto Santacroce su Agenda Digitale, si riferisce alla sola tenuta dei registri, mentre lascia del tutto inalterati gli obblighi di conservazione in materia.

La disposizione - si legge nell’approfondimento - introdotta in sede di conversione del decreto-legge n. 148 del 2017, con l’inserimento del comma 4-quater all’articolo 7 del decreto-legge n. 357 del 1994, considera regolare la tenuta con sistemi elettronici dei registri Iva acquisti e vendite anche se non materializzati su supporti cartacei nei termini di legge, e cioè entro il terzo mese successivo al termine di presentazione della dichiarazione dei redditi. In sede di accertamento, ispezione o verifica tali registri devono tuttavia risultare aggiornati sui sistemi elettronici ed essere stampati a seguito di richiesta avanzata dagli organi procedenti ed in loro presenza. La novella legislativa, a ben vedere, sembra in realtà avere una portata applicativa alquanto ridotta sia sotto il profilo della sua valenza esclusivamente fiscale, e non anche civilistica, sia quanto alla platea dei soggetti potenzialmente interessati che appare limitata ai contribuenti in contabilità ordinaria. Per questi ultimi, infatti, rilevanza fondamentale a fini civilistici assumono le annotazioni nel libro giornale in quanto gli estratti autentici delle scritture contabili di cui agli articoli 2214 e seguenti del codice civile, e quindi libro giornale e libro degli inventari, nonché gli estratti autentici delle scritture contabili prescritte dalle leggi tributarie, costituiscono prova scritta in giudizio in caso di contenzioso, ad esempio,per il rilascio di un decreto ingiuntivo...

Continua a leggere su Agenda Digitale

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/01/2018 — ultima modifica 09/01/2018
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Quanto fa sette più due ?
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali