martedì 26.09.2017
caricamento meteo
Sections

Le potenzialità di utilizzo delle blockchain in ambito notarile

Opportunità e rischi che si accompagnano a questo nuovo scenario: ne ha scritto Michele Nastri su Agenda Digitale
Le potenzialità di utilizzo delle blockchain in ambito notarile

Blockchain

Su Agenda Digitale è stato pubblicato l’approfondimento “Blockchain per i notai: opportunità e rischi”, a firma di Michele Nastri, componente del Consiglio Nazionale del Notariato. “Il notaio tecnologico - si legge nell’abstract - assicura sicurezza dei documenti, tutela dei diritti delle persone, garantisce l’immissione dei dati nel pubblico registro, la blockchain è un’opportunità di sicurezza e semplificazione”.

Nel gran parlare che si fa in questi tempi di blockchain, criptovalute e smartcontracts - scrive l’esperto in apertura - circola l’idea che questa tecnologia, indipendente da chi la usa e sostanzialmente neutrale, renda inutili i controlli e le garanzie umane, e quindi, nel settore dei contratti e dei registri immobiliari, l’intervento del notaio. Una premessa di fondo: i notai non sono né contrari né in ritardo rispetto all’evoluzione tecnologica; dialogano da tempo con la PA esclusivamente con documenti informatici trasmessi telematicamente e muniti di firma digitale (registri immobiliari, registro delle imprese e, si spera tra breve, anche registro generale dei testamenti), dal 2013 vengono stipulati atti in modalità totalmente informatica, dapprima con firma digitale e da oltre un anno anche con firma grafometrica attraverso il software iStrumentum sviluppato dalla Notartel spa, società informatica del notariato, in collaborazione con Aruba, che in questi giorni è stato selezionato fra i “cento progetti per cambiare la PA” all’interno del FORUM PA 2017.

Blockchain in questo ambito costituisce una straordinaria opportunità di sicurezza e semplificazione. Ma è una tecnologia che dà molte opportunità e può avere utilizzi con finalità opposte…

Continua a leggere su Agenda Digitale

< Parole chiave: >
Azioni sul documento
Pubblicato il 04/09/2017 — ultima modifica 03/09/2017
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Quanto fa tre più tre ?
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali