lunedì 18.12.2017
caricamento meteo
Sections

Impossibile l’accesso generalizzato agli atti delle Pubblica Amministrazione

Il Consiglio di Stato in merito ad una vicenda giudiziaria antecedente l'emanazione del cosiddetto Freedom Of Information Act italiano: l’accesso è consentito ai soli soggetti che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento
Impossibile l’accesso generalizzato agli atti delle Pubblica Amministrazione

la sede del Consiglio di Stato - foto di Lalupa (Pubblico dominio via Wikimedia Commons)

Con la sentenza n° 4838 depositata lo scorso 19 ottobre, la quarta sezione del Consiglio di Stato ha decretato l’impossibilità di un accesso generalizzato agli atti delle Pubbliche Amministrazioni. Secondo i giudici, la normativa di riferimento (legge n° 241 del 1990) stabilisce che agli atti possono accedere i soli soggetti “interessati”, vale a dire  “non tutti i soggetti indiscriminatamente, ma soltanto i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso”.

Occorre precisare che il pronunciamento del Consiglio di Stato ha riguardato una vicenda giudiziaria risalente al 2015, pertanto precedente all'emanazione del decreto legislativo n. 97 del 25 maggio 2016, conosciuto anche come Freedom Of Information Act (FOIA) italiano, con il quale sono state introdotte nuove regole in materia di accesso civico.

Sulla rivista di diritto amministrativo Giurdanella.it, un articolo illustra i principali contenuti della sentenza.

< Parole chiave: , , , >
Azioni sul documento
Pubblicato il 05/12/2017 — ultima modifica 14/12/2017
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Quanto fa tre più tre ?
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali