martedì 16.10.2018
caricamento meteo
Sections

Datacenter pubblici: proroga al 20 giugno per il censimento

L’iniziativa è promossa dall’Agenzia per l’Italia Digitale per avviare un processo di razionalizzazione delle infrastrutture. Le amministrazioni che non parteciperanno saranno automaticamente classificate tra quelle dotate di “infrastrutture carenti”
Datacenter pubblici: proroga al 20 giugno per il censimento

datacenter - immagine tratta dal sito di AgID

L’Agenzia per l’Italia Digitale ha prorogato fino al 20 giugno il termine ultimo per partecipare alla seconda fase del censimento sulle dotazioni ICT delle Pubbliche Amministrazioni, previsto dal Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica amministrazione 2017-2019. Il censimento viene promosso per raccogliere informazioni utili ad avviare un processo di razionalizzazione dei data center che favorisca maggiori livelli di sicurezza infrastrutturale e risparmi di spesa. Una prima fase del censimento, avviata nello scorso dicembre, era stata rivolta alle regioni, alle società in house del settore e alle città metropolitane. Con l’avvio della seconda fase esso è stato esteso al resto delle amministrazioni operanti nel Paese.

Comunicando la proroga, AgID ha precisato che la mancata partecipazione al censimento, se non motivata, comporta l’automatica classificazione dell’amministrazione nella categoria “Gruppo B - con infrastrutture carenti”, prevista dal Piano Triennale. “Il Gruppo B - si legge nella nota - è relativo a data center che non garantiscono requisiti minimi di affidabilità e sicurezza dal punto di vista infrastrutturale e/o organizzativo, o non garantiscono la continuità dei servizi. Questo significa che le amministrazioni che rientreranno in tale categoria dovranno, prima delle altre, provvedere ai processi di migrazione verso cloud e poli strategici nazionali”.

Per prendere parte al censimento occorre collegarsi alla pagina Censimento Italia, nella quale sono pubblicate anche le istruzioni per la compilazione. Per qualsiasi chiarimento o informazione sulla compilazione del questionario, AgID mette a disposizione un servizio di helpdesk.

< Parole chiave: , , >
Azioni sul documento
Pubblicato il 06/06/2018 — ultima modifica 06/06/2018
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Quanto fa tre più tre ?
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali