Formati: le raccomandazioni della Library Of Congress

Il Recommended Formats Statement definisce le gerarchie fisiche e tecniche dei formati dei contenuti creativi, analogici e digitali, per favorire la loro conservazione a lungo termine

La Library Of Congress degli Stati Uniti ha pubblicato la versione 2019-2020 del Recommended Formats Statement, documento prodotto a partire dal 2014, e oggetto di revisione annuale, col quale si definiscono le gerarchie delle caratteristiche fisiche e tecniche che devono possedere i formati dei contenuti creativi, sia analogici sia digitali, per aumentare le loro possibilità di preservazione e accessibilità a lungo termine. Rispetto alla versione precedente del documento, relativa al biennio 2018-2019, i principali cambiamenti riguardano i contenuti audiovisivi e i contenuti audio. 

“Lo scopo dei Formati Raccomandati - si legge sul sito della biblioteca nazionale statunitense - è sempre stato quello di fornire indicazioni utili a perseguire l’obiettivo condiviso delle conservazione e dell’accesso ai lavori di stampo creativo nel lungo termine . Fornendo informazioni aggiornate sulle tipologie dei formati, le loro caratteristiche fisiche e tecniche e i metadati di riferimento funzionali a questi obiettivi, si auspica che il documento possa essere utilizzato dalle biblioteche come un prezioso riferimento per costruire le proprie collezioni, nel presente e per il futuro”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/06 07:30:00 GMT+2 ultima modifica 2019-09-06T10:50:57+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina