lunedì 24.09.2018
caricamento meteo
Sections

Firme digitali: una sentenza della Cassazione

Stabilita la piena equivalenza delle firme digitali di tipo CAdES e PAdES, seppure con le rispettive differenti estensioni, anche in sede di processo civile
Firme digitali: una sentenza della Cassazione

Roma 2011 08 07 Palazzo di Giustizia" di Sergio D’Afflitto (CC BY-SA 3.0) via Wikimedia Commons)

Con la sentenza numero 10266 del 2018 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno stabilito che, alla luce di quanto previsto dalla normativa europea di riferimento, le  firme digitali di tipo CAdES e PAdES, seppure con le differenti estensioni <*.p7m> e <*.pdf>, hanno lo stesso valore e devono essere entrambe essere riconosciute come valide ed efficaci, anche in sede di processo civile.

"Secondo il diritto dell'UE e le norme, anche tecniche, di diritto interno - si legge nella conclusione della sentenza le firme digitali di tipo CAdES e di tipo PAdES, sono entrambe ammesse ed equivalenti, sia pure con le differenti estensioni <*.p7m> e <*.pdf>, e devono, quindi, essere riconosciute valide ed efficaci, anche nel processo civile di cassazione, senza eccezione alcuna".

< Parole chiave: , , >
Azioni sul documento
Pubblicato il 15/05/2018 — ultima modifica 15/05/2018
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Scrivi sette in cifre.
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali