Firmato l'accordo tra AgID e l’Emilia-Romagna per favorire i processi di trasformazione digitale dell’amministrazione regionale

L'accordo tra AgID e l’Emilia-Romagna si inserisce nel processo di attuazione delle Agende digitali regionali ed è teso a promuovere la gestione del cambiamento attraverso azione specifiche tese al miglioramento dei servizi e delle procedure tra cui anche l'evoluzione del sistema per il ParER.

Prosegue il supporto strategico di AgID per l’attuazione delle Agende digitali regionali con l'accordo sottoscritto con la Regione Emilia-Romagna. Diventano otto gli accordi sottoscritti con le Regioni italiane, in sintonia con le linee di azione del Piano Triennale per l’informatica nella PA, con il contesto socio economico e le priorità territoriali.

L'accordo è teso a promuovere la gestione del cambiamento, la promozione dei servizi, l'integrazione delle piattaforme, l'erogazione servizi cloud, lo sviluppo dell’open source, la promozione dell’e-procurement e della conservazione digitale.

Tra le azione individuate compare anche l'evoluzione del sistema per il Polo Archivistico di Conservazione regionale (ParER).

Oltre a questo l'accordo promuove:

  • lo sviluppo della gestione del cambiamento nel territorio attraverso il supporto ai Responsabili per la transizione al digitale
  • la diffusione dell’e-procurement e la dematerializzazione del ciclo degli acquisti con Intercenter, l’Agenzia per lo sviluppo dei mercati telematici.

Approfondisci la notizia sul sito di Agid.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina