Eredità digitale: un focus sulle regole

Su Agenda Digitale Elio Errichiello affronta l’argomento parlando di totale mancanza di una regolamentazione normativa sia nazionale che comunitaria

Su Agenda Digitale è stato pubblicato l’approfondimento Eredità digitale e mandato “post mortem”, quali regole e come gestirlo, a firma di Elio Errichiello. Nell’abstract si legge quanto segue: “Una breve disamina su ciò che costituisce la nostra identità digitale e sugli aspetti legali della gestione del proprio patrimonio digitale post mortem: temi particolarmente importanti ma sui quali pesa la totale mancanza di una regolamentazione normativa sia dal punto di vista nazionale che comunitario”. Di seguito l’introduzione:

Nel mondo digitale, l’identità non è formata solo da contatti, social network o fotografie, essa ha sempre più spesso un evidente valore patrimoniale.

Basti pensare ai conti online, agli account di investimenti, o alle numerose professioni legate al web che traggono profitti diretti anche da foto, video o rapporti sui social network, come per i gamer, i youtuber o i blogger.

Si sente sempre più forte l’esigenza di regolamentare l’ereditarietà di tali diritti, sebbene si tratti di un campo in cui vi è un completo vuoto normativo.

La questione è molto vasta: i problemi giuridici legati a ciò che costituisce l’identità nel mondo digitale e tra entità digitali sono particolarmente complessi.

Si tratta di problematiche importanti in molti contesti e la loro comprensione diventa vitale non solo in punto di diritto, ma anche filosoficamente e storicamente. Legalmente, le questioni centrali sono quelle della paternità, dell’autenticità e della proprietà, anche ereditaria, dei diritti del proprio patrimonio digitale; filosoficamente, dobbiamo preoccuparci del tipo di relazioni logiche che si frappongono tra gli oggetti digitali e materiali e nel determinare la natura ontologica dell’oggetto; e storicamente, la nostra preoccupazione è incentrata sul nostro interesse per la cronologia e la registrazione di progressi, non soltanto scientifici, ma anche nella concezione stessa che l’uomo ha della propria realtà.

Scopo di questo documento è offrire alcuni spunti di riflessione su una piccola parte delle questioni relative all’identità digitale, e tentare di affrontare e rispondere ad alcune di esse.

Inizieremo esaminando le linee lungo le quali tracciamo una distinzione tra il contesto digitale e quello fisico e, passando all’aspetto dell’ereditarietà dei diritti connessi all’identità digitale, potremmo tentare di fornire un quadro sintetico del dibattito giuridico sul tema.

Leggi l’approfondimento su Agenda Digitale

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/19 10:00:00 GMT+2 ultima modifica 2019-12-11T17:36:13+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina