domenica 21.10.2018
caricamento meteo
Sections

Data Protection Officer: una sentenza del TAR

Il tribunale regionale del Friuli Venezia Giulia ha annullato un avviso pubblico che vincolava il conferimento dell’incarico al possesso di una certificazione
Data Protection Officer: una sentenza del TAR

Data - foto di janneke staaks (flic.kr/p/nXubkZ - CC BY-NC 2.0)

A seguito di un ricorso, con la sentenza n° 287 del 2018, il TAR del Friuli Venezia Giulia ha annullato un avviso pubblico che vincolava il conferimento di un incarico di Data Protection Officer, la nuova figura di responsabile in materia di protezione dei dati personali introdotta dal Regolamento GDPR, al posesso della certificazione ISO/IEC/27001.

“Predetta certificazione - recita la sentenza - non costituisce (...) un titolo abilitante ai fini dell’assunzione e dello svolgimento delle funzioni di responsabile della sicurezza dei dati, nell’alveo della disciplina introdotta dal GDPR, dovendosi considerare che: da un lato, la norma trova prevalente applicazione nell’ambito dell’attività di impresa (...) dall’altro lato, la medesima norma, per quanto potenzialmente estensibile all’attività delle pubbliche amministrazioni, fa pur sempre salva l’applicazione delle disposizioni speciali (euro-unitarie e nazionali) in materia di tutela dei dati personali e della riservatezza (punto 18 “conformità” della citata norma ISO; cfr. in particolare: 18.1.1 e 18.1.4), sicché la minuziosa conoscenza e l’applicazione della disciplina di settore restano, indipendentemente dal possesso o meno della certificazione in parola, il nucleo essenziale ed irriducibile della figura professionale ricercata mediante la procedura selettiva intrapresa dall’Azienda, il cui profilo, per le considerazioni anzidette, non può che qualificarsi come eminentemente giuridico”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/09/2018 — ultima modifica 20/09/2018
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Scrivi sette in cifre.
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali