lunedì 23.04.2018
caricamento meteo
Sections

Blockchain pubblico, al via un partenariato europeo

22 Paesi, tra i quali non figura l’Italia, collaboreranno per lo sviluppo di piattaforme interoperabili che aumentino la disponibilità di servizi affidabili basati sulla tecnologia. Entro il 2020 l’UE investirà 300 milioni di euro nel settore, in aggiunta agli 80 già stanziati in passato
Blockchain pubblico, al via un partenariato europeo

blockchain

In occasione del Digital Day 2018, celebrato lo scorso 9 aprile a Bruxelles, i Paesi europei hanno assunto l’impegno a rafforzare le iniziative di collaborazione su alcuni temi di importanza strategica per lo sviluppo della società digitale. Tra gli altri, un maggiore utilizzo delle tecnologie blockchain in ambito pubblico.

Su questo specifico aspetto, 22 Paesi, tra i quali non figura l’Italia, hanno firmato un’intesa per la creazione di un partenariato europeo che avrà il compito di favorire lo scambio di esperienze e competenze in materia, al fine di realizzare nuovi servizi blockchain nel mercato unico digitale europeo.

Lo scopo è di evitare il più possibile quelli che sono stati definiti “approcci frammentati”, per cercare di promuovere lo sviluppo di infrastrutture interoperabili che aumentino la disponibilità di servizi digitali affidabili. In tal modo si cercherà di sfruttare al meglio i 300 milioni di euro che la Commissione Europea si è impegnata a investire in questo specifico settore, da qui al 2020, in aggiunta agli 80 milioni di euro già stanziati nel recente passato.

Il partenariato sarà composto da un rappresentante nazionale per ognuno dei Paesi coinvolti nell’accordo. Come si apprende dal Corriere delle Comunicazioni, l’organismo “lavorerà assieme all’esecutivo comunitario per definire le linee di intervento della Partnership che si avvarrà dell’esperienza dell’Osservatorio e Forum della Ue sulla blockchain, istituito da Bruxelles lo scorso febbraio”.

In particolare - prosegue la nota - entro il prossimo settembre sarà identificato un gruppo iniziale di servizi pubblici digitali transfrontalieri esistenti che grazie a blockchain possono guadagnare valore aggiunto e, prima della fine dell’anno, saranno identificati il modello di governance della Partnership e le applicazioni tecniche dell’iniziativa.
< Parole chiave: >
Azioni sul documento
Pubblicato il 13/04/2018 — ultima modifica 13/04/2018
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Quanto fa tre più tre ?
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali