domenica 18.02.2018
caricamento meteo
Sections

America, un contest per pensare a nuovi riusi dei dati legislativi

Con il Congressional Data Challenge programmatori ed esperti di open data possono proporre app, strumenti e servizi per rendere più fruibili le informazioni contenute nel portale Congress.gov
America, un contest per pensare a nuovi riusi dei dati legislativi

contest Congressional Data Challenge

Negli scorsi mesi, la Library Of Congress degli Stati Uniti ha lanciato il contest Congressional Data Challenge, invitando chiunque interessato a riusare i set di dati riguardanti i processi legislativi disponibili sul portale Congress.gov e, in seconda battuta, su altri siti istituzionali, per realizzare progetti, servizi o strumenti digitali che permettano di interpretarli e rielaborarli con approcci user-friendly.

Congress.gov è la fonte ufficiale e primaria di dati relativi alla creazione delle leggi federali. Il sito, curato dalla biblioteca con le collaborazione di tutte le altre istituzioni coinvolte nei processi legislativi, a cominciare dal Senato e dalla Camera dei rappresentanti, permette di accedere ai testi delle leggi e a numerose altre informazioni di dettaglio riguardanti la loro realizzazione.

Tra le applicazioni che sarà possibile proporre nell’ambito del concorso figurano visualizzazioni a carattere interattivo, app per supporti desktop o mobile, siti o altri tipi di creazioni digitali. Tutte le proposte saranno valutate basandosi su 3 criteri: utilità, creatività e design. Il contest resta aperto fino ai primi di aprile e ai partecipanti si chiede di rilasciare il codice in formato open, con licenza per il libero riutilizzo.

Al progetto vincitore andranno 5.000 dollari e altri 1.000 sono previsti per la proposta più interessante tra quelle che saranno formulate dalle scuole superiori statunitensi. Completeranno il quadro alcune menzioni speciali per altre candidature ritenute particolarmente meritevoli.

“Online disponiamo ormai di tantissime informazioni sui nostri processi legislativi - ha affermato la direttrice Carla Hayden – talvolta però la loro quantità rischia di essere talmente eccessiva da intimidire. Per questo ci rivolgiamo ai cittadini che si occupano di programmazione: l’auspicio è che esplorino queste banche dati per valutare possibili utilizzi che le rendano maggiormente fruibili e comprensibili. Con questo contest vogliamo far crescere l’interesse su questo tipo di argomenti e a far nascere uno uno spirito di collaborazione tra gli esperti di tecnologia e quelli di digital humanities che risponderanno al nostro appello”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/02/2018 — ultima modifica 09/02/2018
Aggiungi commento

Puoi aggiungere un commento riempiendo il form sottostante. Formattato come testo semplice. I commenti sono moderati.

Domanda: Quanto fa tre più tre ?
La tua risposta:

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali