Protocollo e conservazione dei documenti informatici: firmati due decreti

Lo annuncia una nota del Ministero per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione. Le due norme attuano alcune disposizioni del Codice dell'amministrazione digitale e rendono più ampio il quadro delle regole tecniche in materia

L'annuncio del Ministero

Di seguito il testo integrale della nota pubblicata sul sito del Ministero per la PA e la Semplificazione:

“Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e la semplificazione Gianpiero D'Alia ha firmato oggi due decreti adottati in attuazione di alcune disposizioni del Codice dell'amministrazione digitale, in materia di protocollazione e conservazione dei documenti informatici.

I due decreti, da tempo attesi dagli operatori, forniscono un importante supporto alla digitalizzazione dell'amministrazione pubblica che, pur adottando da tempo gli strumenti informatici, non ha ancora adeguato i suoi processi a modelli in grado di sfruttare in pieno le potenzialità dei nuovi mezzi.

Gli schemi innovano e rendono più ampio il quadro delle regole tecniche vigenti in materia, aggiornando quelle sul protocollo informatico e la conservazione dei documenti elettronici, la cui introduzione risale, rispettivamente, all'ottobre del 2000 e al febbraio 2004.

Con riferimento alle regole tecniche per il protocollo informatico viene modificato il DPCM 31 ottobre 2000 per adeguarlo al nuovo contesto normativo, che prevede la trasmissione dei documenti non solo mediante l'utilizzo della posta elettronica, ma anche attraverso la PEC o in cooperazione applicativa basata sul Sistema Pubblico di Connettività e sul Sistema Pubblico di Cooperazione.

Apportando modifiche alla deliberazione CNIPA n. 11/2004 è stato inoltre introdotto il concetto di "sistema di conservazione", che assicura la conservazione a norma dei documenti elettronici e la disponibilità dei fascicoli informatici, stabilendo le regole, le procedure, le tecnologie e i modelli organizzativi da adottare per la gestione di tali processi”.

Gli allegati tecnici sul sistema di conservazione

Nei giorni successivi all’emanazione dei due decreti, Sul sito dell'Agenzia per l'Italia Digitale (AGID) nella sezione dedicata al sistema di conservazione sono stati pubblicati i seguenti allegati, contenenti le indicazioni tecniche di maggior dettaglio:

Sempre sulla stessa pagina, si apprende infine che in tema di conservazione sono in fase di predisposizione:

  • la guida alla compilazione del manuale di conservazione destinato ad illustrare in dettaglio l’organizzazione, i soggetti coinvolti e i ruoli svolti dagli stessi, il modello di funzionamento, la descrizione del processo, la descrizione delle architetture e delle infrastrutture utilizzate, le misure di sicurezza adottate e ogni altra informazione utile alla gestione e alla verifica del funzionamento, nel tempo, del sistema di conservazione;
  • il provvedimento riguardante le modalità per effettuare l’accreditamento dei conservatori, pubblici o privati,  che offrono idonee garanzie organizzative e tecnologiche.

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/12/04 10:10:00 GMT+1 ultima modifica 2014-03-13T11:13:00+01:00
Silvia
Silvia dice:
05/12/2013 10:07

Il link che rimanda alla note non funziona. Restituisce un errore

Zarro_R
Zarro_R dice:
05/12/2013 10:20

Gentile Silvia, grazie per la segnalazione. Abbiamo corretto il link e per comodità lo riportiamo anche di seguito:
http://www.funzionepubblica.gov.it/comunicazione/notizie/2013/dicembre/03122013---dalia-firma-decreti-protocollo-conservazione-doc-inform.aspx

I commenti sono stati disabilitati.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina