lunedì 21.08.2017
caricamento meteo
Sections

Modalità tecniche per l'avviamento della conservazione

L'avvio della conservazione

Le attività necessarie per avviare la conservazione sono identiche sia per le amministrazioni dell'Emilia-Romagna sia per quelle delle altre regioni. Di seguito si elencano tutti i passaggi necessari:
  1. trasmissione a ParER delle informazioni preliminari per l’avvio dei test e la stesura del disciplinare tecnico
    Dopo la sottoscrizione della convenzione, l'amministrazione produttrice viene contattata dal personale di ParER per la compilazione dell’apposito modulo contenente tutte le informazioni preliminari. Tali informazioni sono funzionali all’avvio dei test e alla successiva stesura del disciplinare tecnico. In particolare, vengono individuati i referenti, le tipologie di documenti, i metadati, i formati e i sistemi da interfacciare con ParER per la trasmissione dei documenti. Si predispone inoltre in questa fase un piano di lavoro di massima, che tenga conto dei tempi tecnici necessari all’interfacciamento (punto 2) e della disponibilità dei referenti dell’amministrazione e di quelli di ParER allo svolgimento delle attività di test (punto 3)..
  2. Interfacciamento dei sistemi
    A livello tecnico, occorre che i sistemi documentali dell'amministrazione siano interfacciati, mediante appositi web service, con il sistema di conservazione di ParER, sulla base delle specifiche tecniche dei servizi di versamento e delle specifiche tecniche dei servizi di recupero. Tali specifiche possono essere trasmesse ai fornitori dei sistemi di gestione documentale per gli opportuni interventi di integrazione e interfacciamento (attività, questa, in capo all’Ente, ma rispetto alla quale ParER può offrire tutto il supporto necessario).
  3. Fase di test.
    Nella fase di test vengono effettuati versamenti di prova, con il duplice scopo di testare l’interconnessione tra i sistemi e di verificare documenti e metadati versati in conservazione.
  4. Predisposizione del disciplinare tecnico.
    Sulla base degli esiti del test, viene redatto, a cura di ParER e con la collaborazione dell’amministrazione, il disciplinare tecnico . Con quest’ultimo documento sono definiti gli aspetti di dettaglio e le modalità operative con cui verrà svolta la funzione di conservazione. Il disciplinare, in forma definitiva, viene inviato via PEC all'amministrazione.
  5. Avvio della conservazione.
    La data di effettivo avvio viene concordata tra ParER e l’amministrazione.

La documentazione tecnica di riferimento, compresa quella citata in questa pagina, nonché eventuali versioni precedenti, è disponibile nella sezione Documentazione.

 

Riferimenti e FAQ

  • Per ulteriori dettagli e chiarimenti si rimanda alle
  1. Frequently Asked Questions per le amministrazioni dell'Emilia-Romagna.
  2. Frequently Asked Questions per le amministrazioni delle altre regioni.
Azioni sul documento
Pubblicato il 27/11/2013 — ultima modifica 30/11/2016

ParER - Polo archivistico regionale dell'Emilia-Romagna Viale Aldo Moro 64, 40127 Bologna - Tel. +39 051 527 3317 - email: redazioneparer@regione.emilia-romagna.it

IBACN, via Galliera, 21 - 40121 Bologna - Tel. +39 051 527 66 00 - Fax +39 051 232 599

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali